• Immagine della discussione

    Progetto i-GAP

    di redazione open innovation

Il progetto i-GAP sviluppa tecnologie per la progettazione e la produzione di pompe di calore ad assorbimento a gas naturale per uso residenziale con un innovativo ciclo termodinamico. Le pompe di calore ad assorbimento, di dimensioni ridotte e adatte alla produzione ad alto volume, sono facilmente integrabili nel sistema edificio-impianto e forniscono notevoli benefici, energetici, ambientali ed infrastrutturali. L’intervento si colloca nell’ambito del riscaldamento degli edifici per contribuire ad ottenere un territorio low carbon, è noto infatti che il comparto edilizio è responsabile di circa il 40% del consumo energetico e del 36% delle emissioni climalteranti. La parte preponderante delle opportunità di risparmio energetico si concentra negli interventi di riqualificazione degli edifici residenziali ante 1990 (circa il 90% del residenziale) che rappresentano la parte più energivora, che hanno prevalentemente una superficie compresa tra 60 e 200 m2 e che sono in prevalenza riscaldati con caldaia a gas e sistema di emissione a radiatori.
La pompa di calore ad assorbimento a gas naturale (GAHP) offre indubbi vantaggi per interventi sul parco edilizio esistente:

  • altissima efficienza di conversione dell’energia primaria;
  • forte convenienza economica nell’esercizio;
  • facilità di installazione (utilizzo della fonte aerotermica e di radiatori come sistema di emissione);
  • basse emissioni di gas climalteranti (CO2 e F-gas), di sostanze nocive alla salute (CO, OGC, NOx e PM) e di rumore;
  • utilizzo della esistente infrastruttura energetica.

Eco-industria

Sostenibilità,Ambiente

go to top