• Redazione

    “Materiali avanzati”: ecco le graduatorie, 10 i progetti ammessi al finanziamento

    Bando di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo per sostenere ricercatori e imprenditori

    di redazione open innovation | 16 gen 2019

Sono dieci i progetti ammessi al finanziamento nell’ambito del bando dedicato ai “Materiali Avanzati”, dalla dotazione complessiva di 6 milioni di euro messi a disposizione da Regione Lombardia – 2,5 milioni – e Fondazione Cariplo - 3,5 milioni.

I PROGETTI AMMESSI: ALCUNI ESEMPI

Si tratta di progetti ad alto contenuto innovativo, di ricerca sperimentale e di sviluppo industriale. A guidare i ricchi partenariati che li realizzeranno sono università e centri di ricerca del territorio. Tutte innovazioni di prodotto e di processo sostenibili – in termini di efficienza e circolarità – e di elevato impatto sociale (in allegato le graduatorie).

Come quella dei pannelli fono isolanti realizzati con materiali plastici rigenerati, propposta da un partenariato con capofila il Politecnico di Milano, destinataria di un di 581 mila euro. È di 600 mila euro di euro invece il finanziamento per sviluppare celle solari per lo spazio ad alta efficienza e resistenti alle radiazioni, grazie a un progetto che vede in prima fila sempre PoliMi.

Vuole invece sviluppare materiali per creare un sensore iperspettrale il partenariato di cui è capofila l’Università degli Studi di Milano – Bicocca, a cui sono destinati 433 mila di euro.

Altri progetti sono guidati dall’Università degli Studi di Pavia, Università degli Studi di Milano e Consiglio Nazionale delle Ricerche - Istituto di Chimica del Riconoscimento Molecolare.

SINERGIA TRA PUBBLICO E PRIVATO

È una sinergia tra pubblico e privato, quella tra l’ente regionale e Cariplo, che rappresenta un modello di eccellenza e investe direttamente in aree chiave in termini sociali ed economici con decisive ricadute positive per il territorio. Il bando rientra infatti nell’Accordo di collaborazione tra i due enti stipulato nel 2015 con un obiettivo preciso, quello di promuovere, sviluppare e valorizzare il capitale umano impegnato nella ricerca.

In fase di apertura il bando è stato al centro di un evento dedicato, in cui sono stati illustrati i risultati delle precedenti edizioni.

La presentazione del bando

 

I PARTENARIATI

Il bando si è aperto nel maggio 2018 e la raccolta delle domande si è chiusa il 20 giugno. Potevano presentare domanda partenariati di imprese e organismi di ricerca pubblici e privati, composti da 2 a 5 soggetti. Il contributo massimo previsto a progetto è di 600 mila euro e coprirà fino al 65% dei costi previsti per la ricerca industriale e fino al 40% dei costi previsti per lo sviluppo sperimentale.


GLI OBIETTIVI

Molte le finalità, tutte nella direzione di rafforzare le connessioni all’interno dell’ecosistema dell’innovazione: accelerare la generazione di soluzioni innovative nel settore, stimolare la collaborazione tra il mondo della ricerca e il sistema delle imprese, formare figure professionali qualificate capaci di gestire e favorire i processi di innovazione.

 

go to top