• Immagine della discussione

    Progetto AD-COM

    di redazione open innovation

Obiettivo del progetto è l’aumento dellacompetitività del cluster cosmetico lombardo attraverso la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione in ambito di manifatturiero avanzato. Verrà sviluppata una nuova generazione di processo produttivo ottimizzato in ambito cosmetico, caratterizzato da alta efficienza lungo tutta la catena di filiera e con forte impatto sia in termini di competitività delle singole aziende e del sistema. Si intende concepire l’azienda cosmetica in chiave Industria 4.0, attraverso una profonda trasformazione digitale basata su un approccio human–centric manufacturing.

Verranno sviluppate tecnologie abilitanti derivanti da ricerca operativa (sistemi decisionali ottimizzati data driven), effettuate simulazioni di processo, metodi e strumenti di previsione avanzata. Sono previsti sistemi gestionali interconnessi con rilevazione dati in tempo reale e dotati di sistemi previsionali avanzati.

Manifatturiero Avanzato

Capofila:

REI - Reindustria Innovazione

Partenariato:

Impatto territoriale:

L’industria cosmetica lombarda rappresenta un’eccellenza italiana nel mondo. Con una produzione di make up che tocca il 60% del volume a livello mondiale, il comparto cosmetico italiano è in crescita da oltre dieci anni. La crescita notevole degli ultimi anni delle aziende del settore, ha condotto le stesse alla decisione di rivedere la totalità dei processi aziendali, guidate dalla volontà di ottenere miglioramenti durevoli in termini di flessibilità, efficienza, di qualità e di costo. Si rendono necessari un rafforzamento della filiera nei suoi asset (dati, dotazione tecnologica e capitale umano) e la creazione di competenze territoriali distintive legate all’efficienza del processo produttivo. Ciò rende possibile l’aumento della la capacità di attrarre investimenti e trattenere risorse umane qualificate.


Impatto sulla S3:

Il progetto interviene sul tema MA3, Sistemi produttivi ad alta efficienza e ha come effetto il potenziamento del cluster cosmetico. Vengono sperimentate metodologie produttive a costi contenuti e cadenze produttive elevate elevando la flessibilità della filiera attraverso l’automazione dei processi e la raccolta e analisi dei dati.

go to top