• Immagine della discussione

    Progetto READy

    di redazione open innovation

READy ha come obiettivo lo sviluppo e produzione di nuove soluzioni diagnostiche adattabili e modulari per patologie emergenti e per rispondere a biomergenze. Queste si possono manifestare come patologie virali e parassitarie a causa dell’aumento dei flussi migratori, della presenza di numerosi viaggiatori internazionali, a seguito dei cambiamenti climatici e alla ormai dimostrata predisposizione dei paesi mediterranei alla trasmissione autoctona di virus e parassiti non endemici.

READy integra la scoperta, la progettazione e la produzione di bioreagenti con kit e piattaforme analitiche per la diagnosi di malattie tropicali (malaria, dengue, Zika). L’obiettivo è ottenere una corretta e tempestiva diagnosi delle patologie tropicali, in modo da assicurare la migliore assistenza, limitare il diffondersi delle infezioni ed impedire che diventino endemiche.

In generale, quindi, il progetto oltre a fornire nuove opportunità diagnostiche per patologie emergenti, genera possibilità di prevenzione di patologie che, acute o croniche, sarebbero di significativo impatto economico-sanitario per la sostenibilità del nostro sistema sanitario.

Industria della Salute

Salute

Capofila:

DIA.PRO DIAGNOSTIC BIOPROBES S.R.L.

Partenariato:

Impatto territoriale:

L’impatto principale sarà dunque sul sistema sanitario e sull’industria biotech lombardi. Nel lungo termine si prevede un forte impatto sulla sanità pubblica e i suoi costi: il soggetto (migrante) asintomatico dovrebbe infatti essere sottoposto a uno screening per individuare patologie croniche che possono porre rischi a lungo termine sia per la qualità della vita del paziente sia per la sanità pubblica.

L’impatto industriale, per le aziende coinvolte, si tradurrà nell’accesso a nuovi e vasti mercati sia in Europa (per l’assistenza a migranti e viaggiatori) sia nei paesi del Sud America e Sud Est Asiatico, dove le malattie individuate da READy sono endemiche.

Impatto sulla S3:

Il progetto risponde al tema di sviluppo IS 5 e, parzialmente al tema IS 5.3 "Sviluppo di piattaforme innovative per diagnostica medica". Si localizza sul territorio lombardo tutta la filiera produttiva del test diagnostico.

go to top