• Immagine della discussione

    Progetto VIPCAT

    di redazione open innovation

Il progetto si focalizza sullo studio di processi innovativi per la preparazione di alcuni componenti di aromi naturali ad alto valore aggiunto da utilizzare in nuove applicazioni industriali innovative e originali. L’attività del gruppo di ricerca è finalizzato allo sviluppo di nuovi reagenti organometallici, nuove reazioni biocatalitiche e nuove tecnologie di immobilizzazione di enzimi, per la produzione di aromi, principi attivi (API . Active Product Ingredient) e farmaci generici

L’applicazione di procedure biocatalitiche e nuove tecnologie di immobilizzazione di enzimi, in sostituzione di processi stechiometrici, consente di aumentare la produttività e, abbattere i costi di esercizio e assicurare un minor impatto ambientale. Vengono infatti sostituiti reagenti estremamente tossici (CO, Cl2, e F2) e ciò permette di evitare l’applicazione della direttiva Seveso III, che impone costi molto elevati legati a infrastrutture, spese di manutenzione e sorveglianza continua, formazione del personale.

Verrà inoltre implementata la cosiddetta tecnica flow-chemistry, che permette di utilizzare in modo sicuro condizioni di reazione molto severe. Gli aromi prodotti, secondo la classificazione della legislazione europea, sono considerati “naturali” perché prodotti da precursori naturali utilizzando metodi naturali; in questo caso vengono utilizzate le trasformazioni enzimatiche.

Eco-industria

Ambiente,Efficientamento,Sostenibilità

Capofila:

FLAMMA INNOVATION SRL

Partenariato:

Impatto territoriale:

L’utilizzo di tecnologie ancora poco presenti in ambito nazionale e in Lombardia (flow-chemistry, biocatalisi e immobilizzazione di enzimi/reattivi su supporto solido) permette di aumentare la produttività, ridurre costi e impatto ambientale, rendendo le produzioni più competitive verso le produzioni dei Paesi Off-shore. I prodotti soddisferebbero le richieste dell’industria farmaceutica e si creerebbe know-how su materie prime per l’industria degli aromi e fragranze per ora assenti sul territorio lombardo.

Impatto sulla S3:

L’area tematica su cui si sviluppa il progetto è la CV 1, “Sviluppo e ottimizzazione di (bio) catalizzatori nell’ambito della Chimica Verde”. Il progetto si propone di individuare nuovi catalizzatori per migliorare gli attuali processi industriali, sostituendo gli attuali biocatalizzatori, non ottimali o non disponibili per i processi industriali attuali. L’utilizzo della flow-chemistry e di enzimi immobilizzati su matrice polimerica è ancora poco applicato, il progetto contribuirà a generare nuove conoscenze per il settore, pronte per essere applicate a un settore industriale in forte sviluppo.

go to top