• Piattaforma

    A Cernobbio torna il WMF: focus sulle nuove competenze per la Manifattura 4.0

    Regione sostiene l’iniziativa con oltre 300 mila euro. I numeri del settore in Lombardia

    di redazione open innovation | 11 giu 2019

Regione Lombardia rinnova con 330 mila euro il contributo alla più importante iniziativa a livello mondiale del settore manifatturiero, il World Manufacturing Forum, promosso dalla Fondazione omonima frutto della partnership tra Confindustria Lombardia, Politecnico di Milano, IMS e sostenuta anche dalla Commissione Europea. Il provvedimento è stato approvato dalla Giunta regionale nella seduta del 10 giugno 2019.

L’appuntamento col meeting annuale, che si svolge dal 2018 in modo stabile a Cernobbio (Como), è dal 25 al 27 settembre. Al centro, le nuove competenze per il futuro del manifatturiero – “New skills for future manufacturing” è il titolo dell’evento 2019- come leva strategica per le imprese lombarde.

Tema, quello delle competenze, di particolare rilievo per le aree di sviluppo individuate dal Programma strategico triennale per la ricerca, l’innovazione e il trasferimento tecnologico di Regione Lombardia , che vanno dallo sviluppo del capitale umano all’utilizzo di tecnologie di frontiera come l’Internet of Things (IoT),o l’Information Communication Technology (Ict), per trasformare la Lombardia in un territorio 'smart'.

Nuove opportunità

Il World Manufacturing Forum dalla scorsa edizione 2018, dopo anni in cui ha ‘girato’ in diverse città all’estero, ha sede permanente in Lombardia: una svolta che offre numerose opportunità alle imprese lombarde, in primis quella di entrare in contatto con rappresentanti europei ed extraeuropei e dunque l’accesso ai mercati esteri, oltre a rappresentare un’occasione di aggiornamento sui trend che garantiscono migliore competitività internazionale.

Tra i protagonisti dell’evento ci sono infatti leader del settore industriale, decisori politici nonché esponenti delle università del panorama internazionale. I quali, insieme a tutte le parti interessate, si incontrano al WMF per discutere delle tendenze globali, delle sfide e degli obiettivi del settore manifatturiero per orientare le prospettive di innovazione e di sviluppo.

A questo link è possibile iscriversi all’iniziativa.

I numeri del manifatturiero in Lombardia

Il comparto manifatturiero in Lombardia conta 100 mila imprese, pari al 20% e dunque a un quinto del totale italiano. Queste impiegano oltre 1 milione gli addetti, di cui il 38,8% nella manifattura ad alta e medio-alta tecnologia. Sono oltre 250 i miliardi di fatturato e 60 i miliardi di valore aggiunto del settore; nel 2018 sono stati ricavati 127 miliardi dall’export. Inoltre i prodotti manifatturieri rappresentano il 97% delle esportazioni lombarde.

Significativa, insomma, è l’evoluzione del manifatturiero sul territorio lombardo, sempre più orientato verso un’impostazione 4.0, con una crescente propensione delle singole imprese a fare rete, a operare per filiere, una maggiore attenzione alla creazione d’impresa, un particolare orientamento ai temi dell’innovazione.

 

I nostri canali social
go to top