• Strategia per lo Sviluppo Sostenibile

    Cop 26, il governo vuole la Conferenza mondiale sul Clima a Milano

    Lo ha confermato il ministro dell’Ambiente, la Regione: “Da noi forte sostegno”

    di redazione open innovation | 17 mag 2019

“Valutiamo positivamente le parole del Ministro dell’Ambiente, che oggi ha confermato la candidatura di Milano come sede della Conferenza mondiale sul cambiamento climatico Cop 26 del 2020”.

I commenti alle ultime dichiarazioni del ministro dell’Ambiente non tardano ad arrivare da palazzo Lombardia, che di recente aveva tra l’altro ospitato il Tavolo sull’Economia circolare e la transizione energetica, da cui era uscito un appello unitario (qui un resoconto dell’evento) proprio in sostegno della candidatura di Milano, da parte di tutti gli stakeholder interessati.

“La candidatura di Milano - affermano allora il presidente di Regione Lombardia e l’assessore all’Ambiente e Clima - è quella giusta per rappresentare l’Italia. Anche il Consiglio regionale lo aveva chiesto all’unanimità e in questi mesi come Regione ci siamo attivati per evidenziare l’opportunità di questa candidatura”.

“La notizia - ha concluso l’assessore regionale - non mi sorprende, perché con il ministro ne avevamo già discusso a Roma all’incontro del 2 maggio. C’è dunque un forte sostegno da parte della Lombardia e speriamo che anche il governo prosegua in questo impegno”.

Un giusto riconoscimento

Le parole del ministro all’Ambiente per ora sono risultate incoraggianti, anche per la precisazione: “Come Italia ci siamo candidati. Come giusto riconoscimento alla città, ho pensato di potere ospitare la Conferenza mondiale a Milano”.

Certo l’assegnazione all’Italia non è scontata, in corsa ci sono anche Inghilterra e Turchia, ma se tutto andasse a buon fine il ministro non ha dubbi: “Vorremo farla qui a Milano, ci sembra il luogo migliore”, spiegando poi “ci piacerebbe che la conferenza di preparazione, la pre-Cop, fosse ospitata a Palermo”.

 

I nostri canali social
go to top